La piccola Atene

Al confine con il Lazio, sulla cima di un colle boscoso, si trova il paese di Capalbio, notevole per le sue antiche mura da dove si ammira un incantevole panorama, patria dei cinghiali e dei “briganti” che nella seconda meta’ dell’800 imperversarono nella Maremma; qui la tradizione narra che il famoso brigante Tiburzi abbia trascorso la sua latitanza e ad oggi viene ricordato per imprese leggendarie.

Vi suggeriamo di procedere e di soffermarvi presso il Lago di Burano anch’esso Oasi del WWF, caratteristico per le stupende rovine romane della Città di Cosa.

Sempre nei pressi di Capalbio e precisamente in località Garavicchio, si può visitare il magico “Giardino dei Tarocchi” dell’artista Niki De Saint Phalle, un parco artistico, un esempio di arte ambientale, costruito nelle meravigliose colline toscane, dove sono rappresentate imponenti, coloratissime e originali sculture che raffigurano gli Arcani Maggiori dei Tarocchi.