Il porticciolo affacciato sulla Costa d’Argento


Con brevi spostamenti verso sud si raggiunge il porto turistico di Talamone un pittoresco e solitario borgo di pescatori, collocato su una cima rocciosa dalla quale si può scorgere un incantevole panorama. Talamone divenne famoso a seguito del temporaneo sbarco di Giuseppe Garibaldi per la spedizione dei Mille, infatti fu il punto di raccolta per i volontari che si imbarcarono. Grande e imponente è la cinta muraria del borgo vecchio, la Rocca Senese, che da secoli domina la baia sottostante. Qui troverete il Bagno delle Donne, una piccola caletta fatta di scogli e ghiaia, nota per la purezza delle acque e per la bellezza dei fondali. L’esposizione ai venti fanno diventare Talamone un luogo ideale e meta ambita, per chi pratica windsurf e kitesurf. Da non perdere l’Acquario della Laguna di Orbetello dedicato all’ecosistema della vicina Laguna di Orbetello. Si prosegue con la spiaggia dell’Osa fino ad arrivare al promontorio dell’Argentario (30 minuti in auto) con la sua costa frastagliata, le sue insenature e il suo mare cristallino.

Talamone
Veduta di Talamone da Fonteblanda


Una zona questa dal fascino indimenticabile, oltre che di particolare interesse dal punto di vista subacqueo perché agli appassionati di immersioni si presentano fondali ricchi di scenari unici (per ulteriori informazioni: centro immersioni Costa d’Argento).

Talamone
Il porto